Home Servizio Civile servizio civile
Giovedì | 27 | Aprile
servizio civile
Scritto da dr. Santi Emanuele Savoca   
 
 
 Legge 64/2001: istituzione del Servizio Civile Nazionale

Una panoramica sulla nuova normativa che ha rivoluzionato il Servizio Civile

 

Art.1: Principi e finalità

Concorrere, in alternativa al servizio militare, alla difesa della Patria con mezzi e attività non militari;

Favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale;

Promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed alla educazione alla pace fra i popoli;

Partecipare alla salvaguardia e tutela del patrimonio della Nazione, con particolare riguardo ai settori ambientale, anche sotto l'aspetto dell'agricoltura in zona di montagna, forestale, storico-artistico, culturale e della protezione civile;

Contribuire alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani mediante attività svolte anche in enti ed amministrazioni operanti all'estero.

 

Art.2: Deleghe al Governo

Entro 12 mesi dall’entrata in vigore della legge, il Governo deve emanare uno o più decreti legislativi aventi come oggetto:

L’individuazione dei soggetti ammessi a prestare volontariamente servizio civile;

La modalità di accesso al servizio;

La durata del servizio, in relazione ai diversi progetti di impiego;

I trattamenti giuridici ed economici correlati.

 

I criteri sulla base dei quali il Governo deve emanare i decreti sono:

Ammissione al servizio civile volontario di uomini e donne sulla base di requisiti oggettivi e non discriminatori;

Determinazione del trattamento giuridico ed economico dei volontari in servizio civile;

Funzionalità dei benefici riconosciuti ai volontari nel favorire lo sviluppo formativo e professionale e l’ingresso nel mondo del lavoro;

Utilità sociale del servizio civile nei diversi settori di impiego(inclusi enti ed organizzazioni operanti all’estero);

Funzionalità e adeguatezza della durata del servizio civile nei diversi settori di impiego;

Previsione della disciplina da applicare in caso di reintroduzione del servizio militare obbligatorio;

Garanzia di analoghe condizioni tra il servizio civile e quello militare in riferimento alla scelta vocazionale, alla scelta dell'area nella quale prestare servizio, agli orari di servizio e per il tempo libero;

Previsione del diritto per gli appartenenti alle minoranze linguistiche di svolgere il servizio nel territorio di insediamento della rispettiva minoranza.

 

Art.3: Enti e organizzazioni privati

Gli enti e le organizzazioni privati che intendono presentare progetti per il servizio civile volontario devono possedere questi requisiti:

assenza di scopo di lucro;

capacità organizzativa e possibilità d'impiego in rapporto al servizio civile volontario;

corrispondenza tra i propri fini istituzionali e le finalità del servizio civile (v. art.1);

svolgimento di un'attività continuativa da almeno tre anni.

 

Art.5: Ammissione al servizio civile

Nel periodo di transizione tra l’entrata in vigore della presente legge e l’entrata in vigore dei decreti legislativi, sono soggetti all’obbligo di prestare servizio civile i cittadini abili al servizio militare di leva, che dichiarino la loro preferenza a prestare il servizio civile piuttosto che il servizio militare. Nello stesso periodo, il Governo potrà incrementare il numero degli obiettori di coscienza destinati ai comuni, a richiesta dei comuni stessi.

Sono ammessi a prestare servizio civile su base volontaria (durata 12 mesi):

Le cittadine italiane di età compresa tra i 18 e i 26 anni;

I cittadini riformati per inabilità al servizio militare o in congedo illimitato provvisorio, purché non abbiano superato i 26 anni.

 

Art.7: Ufficio nazionale per il servizio civile

L'Ufficio nazionale per il servizio civile cura l'organizzazione, l'attuazione e lo svolgimento del servizio civile nazionale, fino alla costituzione dell'Agenzia per il servizio civile.

L'Ufficio nazionale per il servizio civile approva i progetti di impiego predisposti dalle amministrazioni statali e regionali e dalle province autonome di Trento e di Bolzano, nonché dagli enti locali e dagli altri enti in possesso dei requisiti di cui all'articolo 11 della legge n. 230 del 1998, assicurando e coordinando la coerenza di progetti e convenzioni con le finalità della presente legge e la programmazione nazionale.

L’Agenzia per il servizio civile avrà sede nelle regioni e nelle province autonome di Trento e Bolzano.

 

Art.9: Servizio civile all’estero

Il servizio civile può essere svolto all'estero presso sedi ove sono realizzati progetti di servizio civile da parte di amministrazioni ed enti, nell'ambito di iniziative assunte dall'Unione europea in materia di servizio civile, nonché in strutture per interventi di pacificazione e cooperazione fra i popoli, istituite dalla stessa Unione europea o da organismi internazionali operanti con le medesime finalità ai quali l'Italia partecipa.

 

Art.10: Benefici culturali e professionali

Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro della pubblica istruzione sono determinati i crediti formativi, per i cittadini che prestano il servizio civile o il servizio militare di leva, rilevanti, nell'ambito dell'istruzione o della formazione professionale, ai fini del compimento di periodi obbligatori di pratica professionale o di specializzazione, previsti per l'acquisizione dei titoli necessari all'esercizio di specifiche professioni o mestieri.

Le Università degli studi possono riconoscere crediti formativi, ai fini del conseguimento di titoli di studio da esse rilasciati, per attività formative prestate nel corso del servizio civile o militare di leva rilevanti per il curriculum degli studi.

 

Art.11: Fondo nazionale per il servizio civile

Il Fondo è costituito da:

Assegnazione annuale iscritta nel bilancio dello Stato;

Stanziamenti di regioni, province, enti locali e pubblici e fondazioni bancarie;

Donazioni di soggetti pubblici e privati.


link utili:

www.serviziocivile.gov.it
www.serviziocivilesicilia.it

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Chi è online
 465 visitatori e 1 utente online