Home La Città
Mercoledì | 18 | Luglio
La Città


La Storia
Scritto da Triolo Domenico   

Il nome Alì, per taluni, ha origine greca, da Elim, in riferimento alla colonia greca Elide, da dove sarebbero venuti i fondatori del paese. Per altri, ha origini musulmane e sarebbe un omaggio al Califfo Alì, genero di Maometto.
Il paese, fondato nel 638 a.c. sul pianoro Mollerino, dai coloni dell’Elide, ricadeva nel territorio di Zancle Messana, ma i primi abitanti, tormentati dalle incursioni dei pirati, si trasferirono molto più in alto, sul Monte Scuderi,

Leggi tutto...
 
Come Arrivare PDF Stampa E-mail
Scritto da Triolo Domenico   

 

image13591

Come ragiungerlo da: 

C A T A N I A: In auto, Autostrada A/18 svincolo  Roccalumera ;

In autobus Autolinee INTERBUS Alì Terme-Alì;

 M E S S I N A: In auto, autostrada Messina-Catania svincolo Roccalumera, direzione Alì Terme, lungo la Strada Statale 114 o svincolo autostradale Tremestieri - A18;

direzione Alì Terme, lungo la Strada Statale 114;

da Alì Terme, vicino Chiesa S. Rocco, bivio per Alì (6 km)

In autobus Alì Terme-Alì;

Autobus di Linea:

Per Messina: partenza ore 5,15
Da  Messina: partenza ore 6,00 - 6,45 - 14,15>
Da Alì Terme: partenze ore

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 02 Luglio 2010 15:00
 
La Riserva Naturale Orientata PDF Stampa E-mail
Scritto da Triolo Domenico   

Generalità


La Riserva Naturalemonte scuderi7 Orientata di Fiumedinisi e Monte Scuderi è stata istituita nel dicembre 1998; ricade in provincia di Messina, comprende territori di ben otto comuni ed ha una superficie complessiva protetta (zona A integrale e zona B pre-riserva) pari a circa 46 Kmq.
L’altitudine della riserva varia da 200 mt. circa s.l.m. fino ai 1.279 mt. di Monte Poverello; alle quote più alte troveremo bellissimi esemplari di Erica arborea, il Leccio, la Carpinella, l’Acero, la Rovere, l’Agrifoglio, l’Alloro; la fauna riscontrata nell’ambito della Riserva comprende il Coniglio selvatico, l’Istrice, il Riccio, la Martora, la Donnola, il Cinghiale; numerosissimi gli uccelli tra cui molti rapaci diurni e notturni nidificanti: la Poiana, lo Sparviero, il Gheppio, il Falco pellegrino, il Barbagianni, la Civetta, l’Allocco; comuni sono anche i rettili e gli anfibi.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Giugno 2010 08:51
Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Documenti Online
Ultimi articoli
Chi è online
 316 visitatori online